Il nostro lavoro è proteggere il vostro spazio

Furti, in Italia è allarme sicurezza: “colpita una casa ogni due minuti”

 

I furti nelle abitazioni sono più che raddoppiati negli ultimi dieci anni, con una crescita del 127%. I dati arrivano dal Censis, secondo cui in Italia viene svaligiata una casa ogni due minuti. Le città dove il fenomeno è cresciuto di più sono Roma, Milano, Firenze, Bologna.

Il bilancio dei furti in appartamento segnala una situazione molto difficile: se ne verificano 689 al giorno, cioè 29 ogni ora; negli ultimi dieci anni sono passati dai 110.887 denunciati nel 2004 ai 251.422 del 2013. Solo nel 2014 l'incremento è stato del 5,9%.

Si tratta di un aumento molto più accentuato rispetto al trend del numero totale dei reati (+19,6% nel periodo 2004-2013) e dei furti nel complesso (+6%), e in controtendenza rispetto ai furti di autoveicoli (-32,2%) e degli omicidi (-29,7%).

I ladri scelgono sempre di più le abitazioni private perché negozi, banche, uffici postali e strade commerciali sono maggiormente dotati di sistemi di sicurezza, come le telecamere, in grado di scoraggiare chi vuole commettere il reato. E anche perché si è certi di trovare nelle case un bottino da portare via, soprattutto in una stagione di crisi e di forte incertezza riguardo al futuro, in cui gli italiani hanno ridotto i consumi e hanno preferito tenere i propri risparmi “sotto il materasso”.

Si svaligia sempre e comunque: di notte e di giorno, da soli o organizzati in bande, spesso sfidando gli ignari inquilini mentre si trovano in casa. Parallelamente all'aumento dei furti, infatti, a disturbare i sonni tranquilli degli italiani è la crescita di un altro reato ancora più allarmante: le rapine in abitazione, con violenza o minaccia ai proprietari.

Leggi tutti i dati della ricerca del Censis cliccando qui

26/05/2015